Crea sito

Articles Comments

Basilicata mia » Ambiente, Cronaca, Featured, Metapontino, Salute » Discarica: Vogliamo la conferenza stampa

Discarica: Vogliamo la conferenza stampa

sindaco colobraroNegli scorsi mesi, l’associazione politica MuoviAmo Tursi, ha tenuto acceso il dibattito sulla questione dell’ampliamento della discarica di Colobraro che l’amministrazione comunale vorrebbe realizzare in contrada Monticelli, a pochi metri dall’attuale vasca, satura, ben nota a tutti per i gravi eventi che si sono susseguiti negli anni (frane, incendi, perdite di percolato, mancato rispetto dell’AIA). Il 27 giugno 2014, la Giunta regionale, con delibera 806, ha dichiarato indispensabile l’ampliamento della discarica per ulteriori 120 mila metri cubi. Ora toccherà all’amministrazione comunale di Colobraro presentare richiesta di VIA e AIA al Dipartimento Ambiente della Regione.

«In questi giorni di agosto, a margine delle iniziative culturali che si tengono ogni martedì e venerdì a Colobraro – spiega Mario Cuccarese, Portavoce di MuoviAmo Tursi – la nostra associazione ha organizzato alcuni volantinaggi per informare i cittadini su quanto sta accadendo. Il volantinaggio è stato eseguito a norma di legge, senza creare alcun fastidio ai residenti, ai turisti e alla macchina organizzativa. Il primo di agosto, il sindaco di Colobraro, ha provato ad intimidire i soci che stavano svolgendo il volantinaggio, con molta discrezione e cortesia, minacciandoli di denunciarli. Inoltre, ha provato a strappare di mano i volantini ad un socio e a gettarli via, ma non ci è riuscito. Poi è passato alle offese personali. I soci di MuoviAmo Tursi hanno replicato punto per punto alle fantasticheria normative del sindaco, che vistosi smentito su tutto si è allontanato.

Il 19 agosto, il sindaco – continua Cuccarese – ha inseguito alcuni soci che stavano effettuando il volantinaggio offendendoli ripetutamente e pesantemente, intimando di terminare l’attività politica per evitare possibili ripercussioni (che il sindaco non ha avuto il coraggio di specificare). Inoltre, ha spinto e strattonato un socio nel tentativo di strappargli i volantini di mano. I soci hanno replicato pazientemente con l’ironia. Per tutta la serata il sindaco ha offeso sia i soci sia la loro attività, anche in maniera molto volgare e di fronte a decide e decine di cittadini colobraresi e turisti. Ai “simpatici” siparietti si aggiungeva anche il vice sindaco. Possiamo affermare, senza ombra di dubbio, che si è consumata in queste sere, una delle più tristi pagine della politica locale.

MuoviAmo Tursi, i cittadini e i turisti sono rimasti sconcertati e sdegnati per il comportamento del primo cittadino. Cittadini che invece hanno fatto i più sentiti complimenti ai soci di MuoviAmo Tursi per il comportamento sobrio ed educato mantenuto, per essere rimasti nell’alveo della politica, per il contenuto del volantino e per la giusta battaglia che si sta portando avanti. Prima di concludere il volantinaggio, il sindaco è tornato ad inveire, sfidando MuoviAmo Tursi ad una conferenza stampa congiunta per dimostrare a tutti quanto è valido il progetto di ampliamento della discarica di Colobraro. MuoviAmo Tursi raccoglie la sfida e chiede al sindaco di convocare la conferenza stampa il prima possibile e di comunicarcelo così da poter partecipare attivamente al dibattito.

La nostra richiesta all’amministrazione comunale è semplice e resta la stessa: revoca del progetto di ampliamento della discarica. Se questa richiesta verrà soddisfatta – conclude Cuccarese – MuoviAmo Tursi non ha più alcun motivo di intervenire politicamente sul territorio colobrarese.»

Fonte foto: movimentopiccolicomuni.blogspot.com

Written by

Filed under: Ambiente, Cronaca, Featured, Metapontino, Salute · Tags: , , , ,

Comments are closed.